Recensione: La voce del maestrale
di Nunzio Russo

Recensione: La voce del maestrale
di Nunzio Russo

La voce del maestrale

(di Nunzio Russo)

A malincuore ho voltato l’ultima pagina di questo bellissimo romanzo. Tempo fa, l’autore Nunzio Russo mi ha inviato una copia del suo libro, e mi rammarico di averlo letto solo ora, errore imperdonabile da parte mia. Lo annovero tra i libri che ti rimangono nel cuore.
Non è solo una saga familiare, ma è piuttosto lo specchio di una intera società, un secolo di sconvolgimenti politici e sociali che hanno segnato la nostra Storia. Ci troviamo in Sicilia, a Granata esattamente, teatro e regno del “Principe”, monarca assoluto, che tutto può e tutto decide, il “Sole sulla Terra”. Ma non tutti sono disposti a sottostare alle sue richieste, e uno di questi è Turi, capostipite di una famiglia di industriali. Pagherà a caro prezzo la sua ribellione, la sua morte sarà un delitto di mafia. Con queste premesse inizia l’ascesa di una importante e rispettata famiglia siciliana, pastai per scelta ed industriali per necessità. La lotta perenne contro i poteri forti, le difficoltà della produzione della pasta, la guerra, segnano i passi di questa famiglia, i Musumeci, che non accettano i compromessi, si oppongono con determinazione alle ingiustizie, amano e odiano con la stessa intensità.

“Sembravano vicende incredibili, ma erano vere come la furia del vento, come la voce del maestrale.”

Protagonisti di spessore che incantano il lettore per il coraggio, per l’integrità e per quel pizzico di pazzia che non guasta mai. Li distingue una sana intelligenza, precorrono i tempi grazie ad una innata perspicacia che si rivelerà la loro arma vincente in più occasioni. Ho amato ogni componente della famiglia, sono diventati la parte tangibile di questo romanzo sorprendente, la memoria storica, la voce di un’epoca. Infatti la ricostruzione storica merita una menzione a parte, a mio avviso passaggi importanti, un contributo alla memoria di chi ci ha preceduto. Personalmente ho imparato molto sul nostro Bel Paese, i misfatti e i retroscena che hanno dato il via a guerre intestine e rappresaglie. Vere rivelazioni, seppur romanzate risultano molto incisive. L’autore è riuscito, con abile maestria, ad amalgamare più elementi narrativi in un tutt’uno, con passione e raffinatezza, donando al lettore un’opera unica che ripercorre antiche tradizioni come quella degli antichi pastifici siciliani, i primi a concepire l’industrializzazione di questo settore. Interessante scoprirne tutti i segreti, le varie fasi della lavorazione e l’evolversi nel tempo di questa antichissima arte. Merito all’autore per aver posto sapientemente l’accento su questa materia.
Romanzo magnetico, molto suggestivo, per prosa e contenuti. Le pagine si susseguono velocemente, si sente l’esigenza di proseguire la lettura e addentrarsi il più possibile nelle vicende della famiglia Musumeci.

Un inno alla famiglia, alla memoria di chi ci ha preceduto, alla fatica e alla perseveranza per realizzare un sogno; tre generazioni che si intrecciano e ripercorrono i passi di chi ha sognato un futuro diverso, e ha creduto in un paese libero.

“Sedette ed evitò di scrutare quei volti. Non era importante soddisfare quella curiosità. Ora, sapeva chi erano. Insieme con lui rappresentavano una cosa sola: lo stesso sangue. E mentre il cielo si riempiva di stelle e la luna rischiarava i fertili campi di una volta, la voce del maestrale si trasformò in un canto di gioia.”

Nota

Il romanzo “La voce del maestrale” ha raccolto molti consensi, gli sono valsi diversi riconoscimenti per il suo contributo alla storia della pasta italiana, come perfetta testimonianza di cultura, storia e tradizione siciliana.
Ricordiamone qualcuno:
http://edizioniesordientiebook.altervista.org/9027-2/
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1293002117470560&set=pcb.1293003550803750&type=3&theater
https://www.facebook.com/igranisiciliani/photos/a.2030858680479002.1073741836.1823103331254539/2030859120478958/?type=3&theater
https://www.facebook.com/igranisiciliani/photos/a.2030858680479002.1073741836.1823103331254539/2030859840478886/?type=3&theater
http://edizioniesordientiebook.altervista.org/la-cultura-fra-alimentazione-e-letteratura/?doing_wp_cron=1518273737.5114829540252685546875

Scheda dell’editore

La voce del Maestrale parla da tempi remoti nelle terre siciliane, nascosta tra lo splendore della campagna e l’azzurro del mare. Totò Musmeci è cresciuto ascoltando quella voce e ha conosciuto antiche storie diventate leggenda. Ora una forza misteriosa lo chiama a diventare parte di un’avventura mai svelata, mentre l’impetuoso urlo del vento cerca di coprire ogni cosa. Totò è il nipote del barone di Mezzocannolo, ucciso dalla mafia. È anche un industriale del sud. Quanto ha ereditato è tradizione e dovrà difenderla, come già il nonno prima di lui, dalla violenza del principe di Granata, il fondatore del paese, padrone di tutto. I tempi cambiano e la dinastia del principe si estingue, ma il male resta ed è sempre lo stesso. II Sole sulla Terra si camuffa dietro accattivanti sembianze e diventa ancora più pericoloso. Totò lo combatterà fino alla fine, nella certezza che dopo di lui qualcuno continuerà a percorrere la strada che fu delle passate generazioni. E, quel giorno, la voce del maestrale sarà il grido di un popolo che conquista la libertà.

Nunzio Russo

Sono nato a Palermo nel 1960 e vivo a Termini Imerese. Qui sono cresciuto e qui sono nati i miei figli, Francesco e Massimo. Discendo da un’antica famiglia di produttori di pasta alimentare nel territorio di Termini Imerese e Trabia. Secondo le più rigide tradizioni della mia famiglia appena adolescente mi sono accostato all’attività imprenditoriale paterna. Oggi sono un libero professionista, e come volontario nel progetto Manuzio raccolgo testi antichi e classici trasferendoli su supporto elettronico a vantaggio delle future generazioni.
Ho due grandi passioni: la Sicilia e l’Africa. Quando sono andato in Africa la prima volta, un medico missionario mi ha detto: -se ti viene il mal d’Africa, sei fregato-. Ebbene, mi sono felicemente ammalato. Le mie non sono spedizioni turistiche, ma viaggi. C’è differenza tra viaggiatore e turista. Io appartengo alla categoria in estinzione dei viaggiatori.
Scrivo da sempre: una sorta di vocazione. Il mio primo romanzo, “La Voce del Maestrale”, edito da Robin Edizioni – Biblioteca del Vascello di Roma è in libreria, distribuito da Messaggerie Libri spa. A breve sarà pronto per la pubblicazione il mio nuovo romanzo. Il titolo sarà una sorpresa.

La voce del maestrale
Nunzio Russo
Editore: Esordienti Ebook
Pagine: 472 p.
EAN: 9788873713838

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*