Il romanzo del tempo
di Marisa R. Pezzella

Il romanzo del tempo
di Marisa R. Pezzella

Il romanzo del tempo

di Marisa R. Pezzella

– Recensione –

Carissima Marisa, le nostre strade si sono incrociate in una fase molto particolare della mia vita, il momento in cui ho preso la decisione di creare un Blog per coltivare la mia più grande passione: la lettura. E tu sei stata tra le prime autrici che ho avuto il piacere di conoscere e recensire. Con il tuo primo romanzo “Freddo fuoco bruciato”, edito da Gilgamesh Edizioni, ho avuto la conferma che avrei potuto aiutare molti lettori nella scelta di un “buon libro” da leggere. Scelta certo non facile di questi tempi!

Oggi il mercato editoriale è inondato da opere che non sempre rispettano le aspettative dei lettori, titoli gonfiati da un marketing selvaggio, con l’unico intento di monetizzare un prodotto spesso scadente. Ma questo non è il caso di Marisa Pezzella che ha deciso di bypassare il sistema e puntare tutto sulla sua rete di ammiratori.

Rispetto molto il suo coraggio, perché dovete sapere che Marisa ha scritto questo libro in un momento molto delicato della sua vita, è diventata mamma da poco, ed è ormai risaputo che la nascita di un figlio cambia tutto, le prospettive, le priorità. Ma lei ha deciso con gioia di essere madre una seconda volta, ha partorito “scritto” un nuovo libro. La ragazza ha coraggio da vendere e non si è fatta abbattere dalle responsabilità, non ha ceduto alla stanchezza, ha sacrificato il suo sonno per scrivere “Il romanzo del tempo”, e per questo motivo nutro per lei un profondo rispetto nonché una sconfinata ammirazione.

Il romanzo del tempo, ricordiamo autoprodotto, rappresenta per l’autrice una duplice sfida non solo sul piano creativo, ma anche su quello editoriale. Noi lettori rappresentiamo la sua forza, i buoi che trainano il carro dell’editoria “indipendente”, ed io sono felice di contribuire con la mia recensione.

Non vorrei svelarvi troppo del libro, vorrei invece sottolineare alcuni punti.

Innanzitutto, fino a che punto conosciamo il nostro partner? Siamo davvero sicuri di conoscere sogni e desideri di chi ci vive accanto?

Le vicende di Etienne e Alice ci inducono a  riflettere sul matrimonio nella vita di tutti i giorni. Può succedere che nella vita di coppia qualcosa ad un certo punto si incrini, si spezzi. Le cause possono essere molteplici e le giustificazioni sono sempre dietro l’angolo, il lavoro che assorbe troppo, la carriera che non decolla, problemi economici o semplicemente la noia.

Etienne e Alice hanno smarrito la via, il loro amore è stato messo in secondo piano, le ambizioni di Etienne hanno avuto la meglio sul rapporto di coppia. La distanza e i continui viaggi di Etienne non hanno fatto altro che peggiorare la situazione e Alice prova attraverso la scrittura a ritrovare uno scopo e riempire quel vuoto che sente crescere dentro.

Le incomprensioni si fanno sempre più profonde, a tratti insanabili, perché Etienne non comprende i bisogni di Alice, non si pone neanche il problema, è completamente assorbito dai suoi progetti e dalla sua carriera. Il loro è stato un grande amore, all’inizio travolgente, passionale, ma dov’è finita tutta quella passione, quel trasporto?
Alice ama suo marito, nonostante tutto, ma ormai è giunta ad un bivio, deve scegliere tra le sue aspirazioni e un matrimonio che a malapena si regge in piedi.

La storia di Alice e anche la storia di tante donne che con il matrimonio smarriscono sogni e aspirazioni, assorbite e inglobate in un’altra vita, costrette dalle convenzioni e spesso dalla paura a sotterrare il proprio io.

Alice ha il blocco dello scrittore, il suo sogno è quello di scrivere il suo secondo libro, ma c’è qualcosa che glielo impedisce e per questo motivo si rivolge a Forre, il suo compito è quello di guidarla nella stesura del nuovo libro. Ma ogni volta che incontra Forre, Alice è pervasa da sensazioni contrastanti, è inspiegabilmente attratta dal suo mentore come una falena dalla luce. Forse perchè Forre è l’unico in grado di comprenderla, l’unico con cui poter condividere la sua passione più grande: la scrittura.

Il romanzo del tempo Marisa R. Pezzella letturedikatja.com Amazon

Etienne non l’ha mai sostenuta come fa il suo insegnante, troppo preso da se stesso, lei non è mai stata una priorità nella sua vita e il futuro, una chimera che non si realizzerà mai. Perché Alice sogna una famiglia, un figlio o una figlia come Sofia la figlia di Stephan, un uomo taciturno conosciuto in paese e scelto da Alice come protagonista immaginario del suo romanzo.

Tra i due ben presto nasce un sentimento, un’attrazione forte, a tratti incontenibile, eppure lei ama suo marito, è combattuta, cosa le sta succedendo? La vita la sta mettendo a dura prova, si sente confusa, persa, i sentimenti si ingarbugliano e prendono forme diverse, in dimensioni diverse, perché le vicende si rincorrono e non c’è tempo per decidere e sarà proprio il destino ad avere l’ultima parola sulle loro vite.

Romanzo complesso, costruito su diversi piani temporali, le voci narranti si susseguono, si alternano in un gioco di ruoli. Alice e Etienne raccontano la loro storia, dando voce ai sentimenti, ai rancori, alle cose non dette, perché non è mai troppo tardi per recuperare l’amore e Etienne sente il bisogno impellente di conoscere la verità su Alice, e forse esiste un modo, una maniera per recuperare il passato e la loro bellissima storia d’amore.

Come già accennato si tratta di un romanzo complesso, una sorta di romantic thriller, l’intreccio narrativo è supportato da una struttura ben congeniata, attenta alle sfumature di una trama molto originale legata a temi di attualità. L’autrice pone l’accento sui rapporti di coppia e sul loro divenire in un tempo come il nostro che spesso non concede gli spazi per vivere appieno un rapporto d’amore. Maestra in questo campo, Marisa Pezzella maneggia i sentimenti con cura regalando al lettore pagine di estrema intensità e bellezza.

Ma “Il romanzo del tempo” non è semplicemente un romanzo d’amore, i romanzi di Marisa Pezzella non lo sono mai completamente, li pervade sempre quell’aura di mistero, e il lettore viene sfidato a risolvere enigmi e scoprire verità celate. E anche questa volta il mistero la fa da padrona, la sparizione di Alice darà il via ad una serie di interrogativi, la struggente storia d’amore tra Etienne e Alice sarà costellata da segreti e colpi di scena, e l’epilogo inaspettato vi terrà con il fiato sospeso fino all’ultima riga.

Lettura carica di significato che evidenzia ancora una volta l’innata capacità dell’autrice di immedesimarsi in più voci narranti, e risultare assolutamente credibile. Incantata dalla sua scrittura, posso affermare con assoluta certezza che Marisa ha un dono, il dono di narrare e scrivere con il cuore.

Sono felice di aver letto questo romanzo, voglio ribadire ancora una volta tutta la mia ammirazione per questa giovane autrice che non ha paura di sperimentare e mettersi in gioco.

P.S. Per Marisa, avevi ragione, la mia percezione della realtà è cambiata, e questo solo grazie a te.

Sinossi

Il romanzo del tempo Marisa R. Pezzella letturedikatja.com Amazon

2019. Da tempo Alice, bloccata davanti a una pagina bianca e vuota, non riesce a creare un nuovo racconto. Una mattina di febbraio, tra le vie di Éloise, un incontro scuoterà la sua mente e le parole torneranno a fluire, permettendole di ricominciare a scrivere.

Le sue abitudini sono sconosciute al marito Etienne, tanto da renderlo fragile quando, tre anni dopo, si ritroverà incapace di riferire alla polizia i dettagli della vita di sua moglie, a seguito della sua misteriosa sparizione. Mentre l’autorità competente ipotizza una fuga o un rapimento, lui è sicuro che Alice si sia persa ancora nel bosco, come era successo anni prima. Con lei il suo romanzo inedito pare essersi dissolto nell’aria.

Nel tentativo di ritrovarla, capirà che tutto ciò che accade è destinato ad accadere, semplicemente, e che il tempo è l’unica cosa che non potrà mai controllare. Una storia d’amore delicata e agrodolce, che va oltre i limiti della ragione, del tempo, e dello spazio.

L’autrice

Il romanzo del tempo Marisa R. Pezzella letturedikatja.com Amazon

Marisa R. Pezzella è nata a Caserta nell’ottobre del 1991. Nel 2017, presso l?Università degli studi di Verona, ha conseguito la Laurea in “Scienze della Formazione nelle organizzazioni”, appartenente alla classe delle lauree in “Scienze e tecniche psicologiche”, con la tesi: “Ricerca qualitativa sulla struttura antonimica di un romanzo”.
“Il romanzo del tempo” è la sua seconda opera.

1 Commento

  1. Marisa R. Pezzella 2 settimane fa

    Ciao Katja. Sei riuscita a farmi piangere. ❤ Queste tue parole mi hanno dato coraggio: è difficile, tremendamente difficile, hai proprio ragione nel dire che la forza dell’autore indipendente sono i lettori. Come autrice indipendente non ho altro se non quello. Grazie. Hai potuto seguire da lontano la costruzione di tutto questo romanzo, da dentro a fuori, guardando le mie storie su Instagram ogni tanto, ma hai perfettamente compreso la fatica e la dedizione che ho impiegato. Ho lavorato sul serio ogni notte a questa mia creazione, da sola, con determinazione, perché ci credevo veramente. Ho sacrificato il sonno perché “Il romanzo del tempo” valeva molto più di questo, nonostante avessi solo poche ore per dormire.
    Tu non puoi nemmeno immaginare quanto sia stato bello per me constatare che hai proprio letto il mio libro, entrandoci dentro veramente, dalle tue parole l’ho capito. Mentre scrivevo il mio incubo più grande era che nessuno lo leggesse con la giusta attenzione: c’è un così grande lavoro nell’architettura di questo testo che ogni singola parola stessa è stata scelta per un motivo. E tu Katja l’hai notato! Ho il cuore che scoppia di gioia!
    Ci sei entrata dentro, e sei riuscita poi a raccontarne tutti i dettagli senza svelare nulla.
    Grazie per le tue parole, veramente.
    Spero veramente che il romanzo non si fermi qui, spero un giorno di poter vedere la storia di Alice ed Etienne in tutte le librerie, a disposizione di tutti. Io ci spero Katja in una riedizione con qualche grande casa editrice, perché da sola ho delle limitazioni, il romanzo così come è ora non è a disposizione di tutti. Sono convinta che tutto quel movimento di marketing, di cui hai parlato, del pubblicare “per moda” venga fatto per gratificare il più alto numero di “non lettori abituali” (e sai che ce ne sono tanti in Italia), e che abbia come unico fine quello di permettere alle case editrici stesse di poter avere quel guadagno che permetta loro di rischiare la pubblicazione di autori sconosciuti che meritano. È un ingranaggio: probabilmente ormai è necessario che per far esistere l’una ci sia bisogno dell’altra.
    Io spero di entrare in questo ingranaggio, ho pubblicato in maniera indipendente perché non sarei riuscita a tenere il libro nascosto nel mio Ipad, in attesa che il mio PDF venisse trovato tra mille e mille E-mail. Mi sono detta semplicemente che se vale esattamente così come ne sono convinta io, un giorno, potrà essere notato, grazie ai miei lettori. Ci spero, sognare è bello, ci provo, anche se è rischioso. Come nell’amore, ci vuole coraggio, anche se si ha paura della delusione. ❤

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*