Avis
Associazione di volontariato

Avis
Associazione di volontariato

AVIS

Donare è Vita

Il donatore non è indifferente.
Bisogna partire da questo semplice, ma potentissimo concetto, prima di parlare della donazione di sangue in senso stretto.

Diceva Don Luigi Ciotti
“Il peggior male della nostra società è la rassegnazione”.

Il donatore non è né indifferente né rassegnato.

Facciamo un ripasso veloce:
Il sangue non è un farmaco!
Il sangue non si produce in laboratorio.

Lo sapete quanto sangue occorre per un trapianto?

  • Per un trapianto di rene mediamente occorrono 4 sacche di globuli rossi;
  • Per un trapianto di cuore 10 sacche di globuli rossi, plasma e piastrine con picchi di 30-40;
  • Per un trapianto di fegato si possono raggiungere punte di 160-170 sacche di globuli rossi, 290-300 di plasma e
  • 140 di piastrine per interventi particolarmente impegnativi;
  • Per un trapianto di midollo osseo da 50 a 80 sacche di globuli rossi, plasma, piastrine ed immunoglobuline, con picchi di 200-300 sacche per ogni terapia (4-5 mesi prima del trapianto);
  • Talassemia una trasfusione ogni 15-20 giorni.

Molti si chiedono cosa sia la donazione di plasma mediante aferesi?

Oggi è possibile effettuare diversi tipi di donazione: oltre a quelle tradizionale di sangue intero, si possono effettuare donazioni mirate (dette aferesi) cioè solo di alcuni componenti del sangue e, tra questi, il plasma.
Nell’aferesi (termine greco che significa l’atto del “portar via”), attraverso l’uso di separatori cellulari, si ottiene dal sangue del donatore soltanto la componente ematica di cui si ha necessità (plasma, piastrine,…), restituendogli contemporaneamente i restanti elementi. Ciascun separatore cellulare centrifuga o filtra il sangue che defluisce da un braccio del donatore trattenendo il componente ematico necessario e restituendogli il rimanente.

Si parla di plasmaferesi se si preleva solo plasma, di piastrinoaferesi se si prelevano solo piastrine, di plasmapiastrinoaferesi se si prelevano plasma e piastrine, ecc.
Una volta raccolto, il plasma viene conservato diversamente dal sangue intero e dai concentrati di globuli rossi; congelato a temperatura inferiore a – 30° C può essere utilizzato per un periodo massimo di 12 mesi. I
l sangue è composto per il 45% circa di cellule, la parte corpuscolata, e per il 55% circa di plasma, la parte liquida.
Le funzioni del plasma sono numerose: mantiene costante il volume di sangue circolante, porta ai tessuti e alle cellule sostanze prevalentemente di tipo nutritivo e di regolazione (ormoni, vitamine), raccoglie tutte le sostanze di rifiuto derivanti dal metabolismo delle cellule e le elimina attraverso i reni e il sudore, interviene nei processi di difesa immunologica e nella coagulazione.

Nonostante i progressi della medicina, delle scienze e della biochimica, l’uomo rimane a tutt’oggi l’unica
possibile sorgente di sangue, pertanto nessun ospedale è in grado di assicurare alcuna terapia trasfusionale senza la preventiva disponibilità dei donatori.

Per donare basta avere:

  • Età compresa tra i 18 anni e i 60 anni per candidarsi a diventare donatori di sangue intero
  • 65 anni età massima per proseguire l’attività di donazione per i donatori periodici (con deroghe a giudizio del medico)
  • Peso superiore a 50 Kg
  • Condurre uno stile di vita
  • Avere un buono stato di salute, e comportamenti connessi ad uno stile di vita corretto

Donare è anche un’occasione per sottoporsi ad un check up gratuito, e ciò permette al donatore un continuo monitoraggio della propria salute.
Quindi, più donazioni, più controlli alla tua salute.

Tutti possono e devono diventare donatori di sangue, perché il sangue ha un solo colore.
Tu puoi fare la differenza.
Quando occorre salvare una vita un donatore in più può fare la differenza.
In Italia siamo più di 1500000 di donatori. Un bel numero, un traguardo raggiunto con amore e dedizione, grazie ad ogni singolo donatore e volontario AVIS.
Dona anche tu!
Per diventare donatore, rivolgiti alla sede AVIS più vicina a te.

Vai sul sito dell’Avis
Sedi sul territorio a te più vicine, basta cliccare sul link

“Per fare grandi cose occorre fare piccole cose…con grande amore!
Madre Teresa di Calcutta

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*