Perchè utilizzare la Salvia?
Proprietà e controindicazioni

Perchè utilizzare la Salvia?
Proprietà e controindicazioni

Perché utilizzare la Salvia?

Un antico proverbio dice : “Chi ha la salvia nell’orto ha la salute nel corpo”

Infatti l’antica scuola medica di Salerno (IX-X) ha coniato il detto poi diventato anch’esso proverbio “ cur moriatur homo cui salvia crescit in horto ? ” “ perché deve morire l’uomo nel cui orto cresce la salvia ?

Detto questo, mi sembra il caso di conoscere un po’ meglio questa antichissima pianta officinale conosciuta per le sue proprietà antisettiche, antinfiammatorie e diuretiche.

Le foglie della Salvia contengono gli acidi fenolici, i flavonoidi e un olio essenziale (contenente tujone, cineolo, borneolo, linalolo, beta-terpineolo e beta-cariofillene).

Salvia officinalis

I flavonoidi svolgono un’azione estrogenica, cioè aiuta a regolare il ciclo mestruale in caso di amenorrea ( assenza di ciclo ) e dismenorrea ( mestruazioni dolorose ). La Salvia viene impiegata anche per la sindrome premestruale e contro i disturbi della menonpausa (vampate di calore). La tradizione tramanda addirittura che sia utile nel favorire il concepimento.

Cicatrizzante
Grazie alla sua azione antisettica e cicatrizzante, la Salvia officinalis si rivela un ottimo rimedio in caso di ferite, da provare anche nelle piaghe da decupito, in grado di eliminare la maggior parte dei batteri, funghi, e virus.

Efficace contro gengiviti e infiammazioni del cavo orale.
Effetto tonico, antinfiammatorio sulle gengive. Secondo la tradizione popolari si consiglia di utilizzare direttamente le foglie di salvia sui denti e strofinandole sulle gengive. Molto efficace contro infiammazioni ghiandolari, tonsilliti, gengiviti, faringiti e tutte le affezioni infiammatorie del cavo orale risulta utilissima.

Depura il fegato
La Salvia è un buon depurativo del fegato e migliora le sue secrezioni biliari, ed un ottimo depurativo del sangue, migliora quindi anche le funzioni intestinali. La Salvia, infatti, è utilizzata nelle affezioni dell’apparato gastrointestinale come rilassante della muscolatura liscia, in quanto esplica un’azione antispasmodica, utile in caso di intestino irritabile, spasmi all’apparato digerente.

Proprietà antinfiammatorie
L’acido carnosico e i triterpeni conferiscono alla salvia proprietà antinfiammatorie e diuretiche, ottimo rimedio naturale contro la ritenzione idrica, i reumatismi, mal di testa e gli edemi.

Proprietà antisettiche e balsamiche
La Salvia è efficace per combattere tutte le forme di catarro grazie alla presenza dell’olio essenziale dalle proprietà antisettiche e balsamiche. Trova impiego nella cura delle patologie dell’apparato respiratorio in caso di raffreddore, tosse, mal di gola e febbre. Altresì utilizzata per chi soffre di forme d’asma, specie per gli anziani, riduce sensibilmente l’intensità degli attacchi.

Salvia officinalis

Azione ipoglicemizzante
La Salvia possiede anche un’azione ipoglicemizzante: gli infusi di salvia sono utili nella cura del diabete, perché riducono il tasso di glicemia nel sangue.

Sudore in eccesso
La Salvia officinalis, fin dall’antichità è conosciuta anche per la sua capacità antisudorifera, si utilizza  in questo caso la tintura madre o l’estratto fluido.

Sbalzi d’umore e stress
La Salvia officinalis viene ampiamente utilizzata per la cura di tutti i casi di esaurimento psicofisico, con sbalzi d’umore, ansia, accompagnata spesso da insonnia e cefalea.

Controindicazioni legate al consumo di Salvia sono legate all’elevata presenza di tujoni e chetoni, che possono risultare tossici se assunti in quantità troppo elevate. È consigliabile non esagerare con il dosaggio al fine di evitare possibili effetti neurotossici.

Gli infusi sono il modo più semplice ed immediato per assumere la Salvia officinalis, ma anche in cucina la Salvia risulta immancabile tra le erbe aromatiche, per arricchire i piatti con il suo sapore inconfondibile.

La Salvia viene utilizzata principalmente per ricette di

carni
pesce
minestre
sughi
salse
frittate
uova
torte salate
frittate
tisane
condimenti

Salvia tisana infuso
Preparazione infuso alla Salvia

La preparazione di una tisana a base di salvia prevede pochi semplici ingredienti: foglie di salvia essiccate e un pentolino riempito d’acqua. Portato il liquido a ebollizione si inserirà al suo interno un cucchiaino di foglie sminuzzate, da lasciare in infusione per circa 5-10 minuti.

Questa versione si rivela particolarmente efficace contro il mal di stomaco, mentre nel trattamento della sensazione di gonfiore è possibile variare la preparazione inserendo nell’acqua portata a ebollizione 5 foglie.

Dopo un’infusione di circa 10-15 minuti si filtrerà e si consumerà insieme ad alcune gocce di limone e un cucchiaino di miele, da aggiungere una volta che la tisana si sia freddata quel tanto che basta per risultare bevibile.

Infuso alla salvia
link d’acquisto
link d’acquisto

2 Commenti

Pingbacks

  1. […] Proprietà antinfiammatorie…. Continua su letturedikatja.com  […]

  2. […] Conosci le proprietà della salvia? Basta cliccare qui […]

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*