Aspettando il cielo
di Elliot Ackerman, Longanesi

Aspettando il cielo
di Elliot Ackerman, Longanesi

Aspettando il cielo

di Elliot Ackerman, edizioni Longanesi

Aspettando il cielo Elliot Ackerman Longanesi letturedikatja.com

Recensione

Tra le ultime uscite in libreria spicca un titolo edito da Longanesi intitolato Aspettando il cielo di Elliot Ackerman.

Romanzo breve con una valenza emotiva molto forte.
Questa è la storia di Eden. Il ferito più grave delle due guerre. Ricoverato presso un centro ustioni da ben tre anni.

Eden, caporale dei Marines, è miracolosamente sopravvissuto ad un attentato nella valle di Hamrin durante una missione militare. Da allora è sempre stato tra la vita e la morte.
I medici si accaniscono su quel che resta del suo corpo, martoriato, amputato. I gravi danni celebrali gli impediscono di comunicare con il mondo esterno, soprattutto con Mary, sua moglie, che da tre anni lo veglia ininterrottamente. È l’unica ad essere rimasta. A sperare in un domani per lei e la sua bambina, nata a ridosso dell’attentato.

Non è mai stato un padre per la piccola. Non ne ha avuto occasione, imprigionato e sedato, trascorre le sue giornate tra veglia e sonno, sognando e vivendo una vita parallela in un interregno vuoto e bianco dove ad attenderlo c’è un amico, un commilitone.

A raccontarci di Eden e della sua storia è il suo amico, voce narrante, testimone della tragedia e morto nell’attentato.
Compagno fedele nel momento più difficile della vita di Eden. Dal giorno della tragedia non lo ha mai abbandonato, ha sempre vegliato su di lui. Restando in attesa.

Cosa li attenderà oltre quella linea? Nessuno lo sa, ma ora non importa, perché c’è ancora tempo per loro, tempo per parlare, ripercorrere la storia d’amore di Eden e Mary, rivivere le battaglie, condividere i segreti, ricordare la loro amicizia. Perdonarsi.

Mary è pronta a salutarlo, le condizioni di Eden peggiorano all’improvviso, il cuore sta cedendo insieme ad una mente fragile più lucida che mai. Eden ha preso la sua decisione.

E mentre la storia si scompone e si ricompone, Eden percepisce la realtà in maniera diversa. Fa pace con se stesso. E per la prima volta si sente libero di decidere, nonostante nessuno riesca a sentire le sue urla silenziose.
Vuole avere voce in capitolo. Esige rispetto per le sue volontà. Mary d’altra parte pur essendo consapevole della gravità della situazione, intuisce le volontà del marito. Lo ama disperatamente e lo prega di non mollare, di amare questa vita. La loro vita.

L’attesa è la parte più dura, dolorosa. E Mary ne sa qualcosa. A lei è sempre stato chiesto di attendere, e l’attesa ora si è trasformata in una condanna per tutti loro. Intrappolati. In attesa degli eventi.

Il romanzo, commovente e inaspettato, mi ha letteralmente e piacevolmente spiazzato. Elliot Ackerman ha scritto un libro unico nel suo genere e seppur breve, raccoglie tra le sue pagine una storia drammatica ma più viva che mai.

L’amore, come l’amicizia, il tradimento, la lealtà e il perdono compongono il puzzle di questo romanzo attraversato da una vena sottile, impalpabile, d’amore. Amore in tutte le sue accezioni. Perché amare è anche sopravvivere. Resistere nonostante tutto. Amare è ricordare e ammettere i propri limiti. Accettare gli errori commessi. Amare è perdono. Amare è ricominciare, annullare le distanze e aspettare “insieme” il cielo.

I miei complimenti alla Longanesi per aver inserito tra le sue pubblicazioni Aspettando il cielo di Elliot Ackerman.

Assolutamente consigliato!

Scheda dell’editore

Dopo un lungo volo militare dall’Afghanistan agli Stati Uniti, Eden giace in un letto d’ospedale, incapace di muoversi e di parlare. È miracolosamente sopravvissuto a un attentato durante una missione militare, ma le sue condizioni sono gravissime. A vegliare sul suo corpo lacerato dalle ferite e a sperare che il cielo lo lasci in vita, c’è la moglie Mary. Ma insieme a loro, in quella stanza, c’è qualcun altro. Qualcuno che spera e prega per Eden. E che ci racconta la sua vera storia.

Pagina dopo pagina, scopriamo a chi appartiene la voce narrante, quella di un commilitone di Eden che era presente nel momento dell’attentato e che ha avuto un destino diverso dall’amico ferito: vite che si incrociano e poi si separano, ma non per questo restano distanti. Perché ogni distanza può essere azzerata dall’amore. In ogni condizione.
Mentre Eden lotta per la vita, il suo compagno ripercorre i momenti più terribili, i segreti, le battaglie, i sentimenti che li hanno portati a condividere il presente.

Aspettando il cielo è un romanzo toccante, che esplora i traumi meno visibili della guerra, interrogandosi sui valori della lealtà e dell’amicizia, sul tradimento e sull’amore.

L’autore

Aspettando il cielo Elliot Ackerman Longanesi letturedikatja.com

Elliot Ackerman, classe 1980, è stato a lungo impegnato nella carriera militare. In servizio durante la guerra in Afghanistan e Iraq, ha ricevuto diverse onorificenze al merito, tra cui la Croce di bronzo al valore militare. Autore di numerosi scritti apparsi anche sul New Yorker e sul New York Times Magazine, e di racconti pubblicati in The Best American Short Stories, vive a istanbul. il suo primo romanzo, Prima che torni la pioggia, uscito in italia presso longanesi nel 2016, è stato un successo internazionale di critica e di pubblico, a cui è seguito Buio al crocevia.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*