Dall’altra riva
di Emmanuelle De Villepin, Longanesi

Dall’altra riva
di Emmanuelle De Villepin, Longanesi

Dall’altra riva

di Emmanuelle De Villepin, edito da Longanesi

In lettura un’autrice nuova, almeno per me, ma di cui ho tanto sentito parlare. La trama è una di quelle che mi piacciono, una storia di famiglia e un segreto da custodire, una combinazione vincente, buone fondamenta su cui costruire un racconto senza tempo.

“Dall’altra riva” sarà presto mio ospite sul Blog. Intanto auguratemi buona lettura!

Dall'altra riva Emanuelle De Villepin Longanesi letturedikatja.com

Al funerale di suo padre, in Normandia, Nora non riconosce nessuno. Ma in fondo è normale: sono passati quarant’anni dall’ultima volta in cui aveva visto parenti e amici di un tempo lontanissimo che Nora ha cercato di dimenticare. Quarant’anni da quando è scappata dalla sua famiglia senza mai voltarsi indietro.

Con una sola persona è rimasta in contatto per tutto quel tempo: sua sorella Apolline, che con lei ha diviso il dolore dell’abbandono da parte della madre Nadège, donna bella e difficile che dopo aver recitato senza troppa convinzione il ruolo di madre e moglie perfetta era improvvisamente scomparsa facendo precipitare il marito nella depressione.

Durante la lettura del testamento il notaio consegna alle due sorelle un diario scritto dalla madre, col racconto di quel che le era successo dopo la fuga. Le figlie, sconvolte nello scoprire tanti segreti sul conto dei genitori, decidono di mettersi sulle tracce della donna. Inizia così un viaggio commovente tra Francia e Toscana, tra presente e passato, per chiudere un cerchio e scoprire che alcuni legami sono così intensi da sopravvivere a qualunque abbandono.

L’autrice

Dall'altra riva Emanuelle De Villepin Longanesi letturedikatja.com

EMMANUELLE DE VILLEPIN è nata in Francia nel 1959. Giovanissima si è trasferita a Ginevra, dove si è poi laureata
in legge, e quindi a New York. Dal 1988 vive stabilmente a Milano con il marito e le tre figlie. Dal 2006 è vicepresidente
della fondazione Dynamo e dal 2011 è presidente dell’Associazione Amici di TOG (Together To Go), un Centro di
eccellenza dedicato alla riabilitazione di bambini colpiti da patologie neurologiche complesse.

Presso Longanesi ha pubblicato i romanzi Tempo di fuga (2006), La ragazza che non voleva morire (2008, Premio Fenice Europa 2009), La vita che scorre (2013, Premio Rapallo Carige 2014) e La parte del diavolo (2016). Con Skira, nel 2010, la fiaba La notte di Mattia (illustrata dalle fotografie della figlia, Neige De Benedetti). È autrice del libretto del balletto Madina,
tratto da La ragazza che non voleva morire, su musiche del compositore Fabio Vacchi (debutto al Teatro alla Scala nel marzo 2020), con la partecipazione di Roberto Bolle.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*